27 Apr

La ricetta del picnic perfetto: panini alla liquirizia farciti

Panini alla liquirizia

Ingredienti per 500gr di pane

 

Ingredienti per la biga:

  • 85 g di farina
  • 45 g di acqua
  • 1 g di lievito di birra

Ingredienti per l’impasto: 

  • 150 g di semola rimacinata
  • 150 g di farina 00
  • 4 g di polvere di liquirizia –
  • 10 g di lievito di birra –
  • 100 g di acqua –
  • 2 g di zucchero –
  • 1 pizzico di sale
  • 10 g di semi di sesamo

Procedimento:

1) Setacciate la farina e mescolatela con il lievito. Al centro del mucchio ricavate una buchetta e versarci zucchero, liquirizia in polvere, amalgamate il tutto con l’aiuto di una forchetta, aggiungete un po’ alla volta l’acqua tiepida e il sale.

2) Su un piano infarinato lavorate  l’impasto per circa 10 minuti. Rimettete l’impasto nella terrina infarinata, copritelo con un canovaccio umido e ponetelo a lievitare in luogo tiepido, fino a quando il suo volume sarà raddoppiato (1 ora circa).

3) Nel frattempo mettete in un recipiente  i semi di sesamo e bagnali con poca acqua.

4) Con l’impasto ben lievitato formate delle palline uguali, disponetele non troppo vicine su due lastre da forno foderate con carta da forno, cospargetele con i semi di sesamo bagnati e fatele lievitare nuovamente in luogo tiepido per 20-25 minuti.

5) Inforna una lastra alla volta e fate cuocere per 10-12 minuti sul ripiano medio (alto per il forno a gas) del forno preriscaldato (elettrico e a gas: 200-210°C, ventilato190-200°C).

6) Farcite a piacere i panini raffreddati.

7) Un ottimo abbinamento è senape leggera, insalata mista, zucchine e medaglioni di pesce. Ideali abbinati con la birra alla liquirizia. 

Fonte ricetta Paneangeli

 

06 Apr

12 Aprile 2017 torna la giornata internazionale della liquirizia.

Dem_testata

 

Festeggia con noi la giornata internazionale della liquirizia!
La giornata della liquirizia nasce da un’idea di un gruppo di “liquorice lovers” in Germania che decidono di festeggiarla il 12 Aprile e di creare in questa giornata una serie di eventi.

Nel giro di poco tempo anche altre nazioni aderiscono fino ad istituire un evento a livello internazionale.
Quest’anno Amarelli ha deciso di aderire all’iniziativa proponendo per il giorno 12 Aprile uno sconto del 15% su tutti i prodotti sia sul sito Amarellishop.it che presso il liquorice shop di Rossano e lo Show-room di Napoli.

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere il buono sconto da utilizzare il 12 Aprile ed essere sempre aggiornato su iniziative e promozioni.

 

24 Mar

AMARELLI PREMIA I GIOVANI DESIGNER

Scopri la nuova limited edition “La casa sull’albero” targata Controlzeta lab

giovani-designer (1)

 

Siamo orgogliosi di presentarvi la nuova confezione limited edition Amarelli “La casa sull’albero”

Frutto dell’estro creativo di tre giovani designer Campani è il progetto vincitore del contest Dress The Black 2016 organizzato da Amarelli in collaborazione con Talent Garden Cosenza e Rubettino Print.

Il concorso  ha coinvolto 130 giovani designer, ai quali è stato chiesto di vestire e reinterpretare la tradizionale scatolina di latta Amarellli, alla fine solo tre gruppi sono stati selezionati per la final competition che si è svolta a Rossano a diretto contatto con il management dell’azienda.

Al termine è stato decretato il vincitore assoluto, il gruppo di designer Controlzeta lab.

“Dress the Black” è nato dal desiderio di Amarelli di aprirsi su più fronti e livelli al mondo dell’innovazione, confrontandosi con tutto ciò che oggi rappresenta l’avanguardia del Food Design e integrando la propria vocazione imprenditoriale con i talenti, i creativi, giovani .

Le scatoline Limited Edition  rappresentano una sorta di gioco, in cui le lattine e la scatola che le contiene rappresentano rispettivamente i personaggi e l’ambientazione per immaginare, creare e raccontare delle storie.

Ogni lattina infatti riporta un personaggio che compie un’azione, ma il design su ognuna di essa è stato pensato per completarsi con le immagini della lattine adiacenti.

Il coperchio della scatola Amarelli infatti, una volta svuotata delle lattine, diventa il disegno di un bosco, con chiome folte, alberi e piante di liquirizia.

Conosciamo i designer di Controlzeta Lab: 

control-zeta

 

Controlzeta Lab è un laboratorio creativo fondato nel maggio del 2014 da tre artisti napoletani Andrea Accennato, Luca Poce e Andrea Moriello: si occupa di grafica, design, illustrazione, fumetto e soprattutto di cartoni animati. La loro voglia di raccontare storie e di fondere diversi stili illustrativi con la tecnica dell’animazione tradizionale li ha portati alla produzione di diverse pillole animate, spot pubblicitari, videoclip musicali e fumetti.

15 Feb

Chiacchiere alla liquirizia

 

chiacchiere-ricette

Ingredienti:

Procedimento:

  1. Lavorate la farina setacciata, il burro, lo zucchero semolato; aggiungete le uova, la polvere di liquirizia e il liquore alla liquirizia.
  2. Lavorate gli ingredienti fono ad ottenere un impasto liscio, elastico e sodo. Fate una palla, avvolgetela nella pellicola e riponetela in frigo per 1 ora.
  3. Stendete la pasta per ottenere una sfoglia sottilissima e ricavate tante losanghe con la rotella tagliapasta, incidendole al centro.
  4. Scaldate l’olio in una padella e friggete le chiacchiere poco alla volta, rigirandole subito e facendole dorare da entrambe le parti, toglietele dopo pochi istanti e passatele su carta assorbente da cucina.
  5. Cospargetele con lo zucchero a velo e rifinite con un po’ di polvere di liquirizia.

 

19 Gen

Birra aromatizzata alla liquirizia: abbinamenti enogastronomici e caratteristiche

Birra alla liquirizia Amarelli

Con cosa bere la birra alla liquirizia: gli abbinamenti migliori

Considerate le peculiari proprietà organolettiche della birra alla liquirizia, è buona norma conoscere i prodotti e le ricette che si abbinano al meglio a questa tipologia di bevanda: in questo modo non solo si evita di distorcerne i sentori al palato, ma se ne amplifica anche la piacevolezza gustativa, consentendo un felice sposalizio in bocca fra aromi differenti.

Se si sceglie la Birra alla Liquirizia Amarelli, birra artigianale non pastorizzata a rifermentazione naturale in bottiglia, caratterizzata da un gusto pieno e corposo, si può spaziare ad esempio dalla mozzarella alla carne grigliata, passando addirittura dalle pregiate cruditè di pesce che si è soliti associare di solito soltanto alle classiche bollicine.

Tanto per fare un esempio di menù con portate che si abbinano piacevolmente alla Birra alla Liquirizia, ecco le pietanze che l’hanno accompagnata recentemente nel corso del prestigioso appuntamento “Le grandi Cene da Eataly Lingotto” in cui ha cucinato il celebre chef e gastronomo Silvio Greco:

  • antipasto: treccia di mozzarella di bufala su pomodorini e olive
  • primo: paccheri di Gragnano con ragù di bufala
  • secondo: spezzatino di bufalo con patate al forno
  • dolce: delizia di ricotta e cioccolato

Come si vede, una buona birra alla liquirizia risulta molto versatile rispetto agli abbinamenti enogastronomici, e può quindi prestarsi a numerosi accostamenti enogastronomici solitamente considerati impraticabili che si palesano invece particolarmente azzeccati.

Dove trovare la birra alla liquirizia?

Se volete provare a sperimentare con la vostra personalissima tecnica di Home-Made, potete sbizzarrirvi acquistando direttamente Polvere di liquirizia, Liquirizia Pura ovvero anche bastoncini di Radice.

Se invece avete poco tempo/voglia, e tanta golosità invece di gustare comodamente una birra di qualità aromatizzata con la più pregiata Liquirizia calabrese, allora non avete bisogno di fare nessuno sforzo: sul nostro sito Amarellishop trovate direttamente Birra alla Liquirizia chiara e scura  in bottiglia da 75 cl.

19 Dic

Dolce delle feste: tartufi cioccolato e liquirizia

Dolce delle feste: tartufi cioccolato e liquirizia


Ingredienti:

Procedimento:

1) Iniziate la sera prima.  Fate bollire la panna, unite il burro spezzettato e la cioccolata bianca tritata, fate sciogliere, fuori dal fuoco.

2) Aggiungete la polvere di liquirizia, girate per non far venire i grumi, fate riposare tutta la notte in frigorifero, circa 12 ore.

3) Create  delle palline, fate riposare al fresco, poi passare nel cioccolato fuso, poi nel cacao, conservare al fresco.

Buon Appetito!

Ricetta fonte: Alice.tv 

13 Dic

Un regalo buono e solidale: Amarelli per “Casa della Mamma” Onlus

 

casadellamamma-dicembre-banner

 

“Casa della Mamma” è una Onlus (Organizzazione non lucrativa di utilità sociale) che, dal 1969 (anno di fondazione) accoglie, assieme ai loro bambini, ragazze madri in difficoltà sociali d economiche grazie ad una rete di assistenti sociali, psicologi ed educatori che le aiutano nel lungo e difficile percorso che le attende per portare avanti il loro compito di “mamma”.

Il concetto proposto dall’associazione Casa della Mamma è molto semplice ed è espresso da una Mission molto chiara: “L’amore materno è un’esperienza che si tramanda. Chi non l’ha provato non ha niente da tramandare”.

In altre parole si porta aiuto a giovani mamme che hanno vissuto situazioni di disagio, in modo che abbiano da un lato un prospettiva serena di vita, dall’altra che sentano con gesti concreti quell’affetto e quel calore umano che, a loro volta, potranno così riversare sui propri figli.

Tutto questo avviene grazie all’intervento di volontari qualificati e di uno staff di persone che si impegna per ottenere un obiettivo buono e tangibile: ecco perché Amarelli ha deciso di mettere a sostegno di questa buona causa, con l’aiuto dei tantissimi appassionati della celebre liquirizia di Rossano, uno specifico progetto a favore della Casa della Mamma.

Ha creato infatti una scatolina Amarelli per la Casa della Mamma”, contenente 20 grammi di Bianconeri, la cui vendita viene devoluta al 100% alla Onlus di Roma: bastano quindi solo 2.50€ per contribuire a sostenere un progetto di grande importanza sociale.

Acquistando la scatolina Casa della Mamma Limited Edition, dato che il Natale è alle porte, avete la possibilità di regalare/regalarvi una scorta di squisiti bianconeri Amarelli, facendo al contempo una buona azione!

Acquista la scatolina “Casa della Mamma”

29 Nov

5 MOTIVI PER SCEGLIERE IL LIQUORE ALLA LIQUIRIZIA A NATALE

 

Liquore alla liquirizia

 

 

Il liquore Strega aromatizzato alla liquirizia Amarelli è ottimo da sorseggiare nel corso di tutto l’anno ma certamente il periodo di Natale rappresenta una delle occasioni più “ghiotte” in cui averlo sempre a disposizione.

E non solo perché è intenso e gustoso al palato, ma anche perché rappresenta uno straordinario elemento di convivialità, adatto cioè per condividerlo con parenti e amici nel corso delle feste, come quelle natalizie, più sentite e più adatte a festeggiare.

Noi abbiamo trovato almeno cinque “buoni motivi” per fare una buona scorta di liquore alla liquirizia Amarelli e tenerlo sempre a disposizione nel corso del periodo natalizio.

Ecco la nostra top-five:

1  COME DIGESTIVO A FINE PASTO

Le feste natalizie sono sicuramente il periodo dell’anno in cui si finisce per indulgere di più ai piaceri della tavola: fra Cenone della Vigilia, pranzo di Natale, Cenone di Capodanno e ritrovi vari con parenti e amici succede spesso di affrontare mangiate sostanziose composte da un numero di portate che richiede una digestione particolarmente laboriosa.

Per superare l’empasse del fine pasto, allora, non c’è niente di meglio che ricorrere, come digestivo, ad un liquore alla liquirizia: a differenza di altri digestivi da fine pasto molto utilizzati, come amari e altri liquori, il liquore Amarelli unisce la piacevolezza del classico liquore Strega all’efficacia digestiva della pregiata liquirizia Amarelli di Rossano.

2 PER PREPARARE DOLCI SQUISITI

Il Natale è un periodo di dolci. Non solo panettone e pandoro ma anche tutte le altre prelibatezze che contraddistinguono il periodo natalizio, come ad esempio il torrone.

Molto spesso, complice anche il maggior tempo a disposizione nel corso delle vacanze, viene voglia di prepararsi i dolci natalizi in casa e allora il liquore alla liquirizia diventa un ingrediente fondamentale per farciture, creme e guarnizioni. In una parola, per insaporire e rendere più ghiotti i dolci delle feste.

Solo per darvi un’idea dei mille usi del liquore alla liquirizia nella preparazione dei dolci natalizi, ecco alcune idee di dessert e altre squisitezze in cui potreste impiegarlo:

  • tiramisù: in questo caso il liquore serve a bagnare i savoiardi al posto del caffè
  • zuppa inglese: in questa originale variante del classico dolce, il liquore alla liquirizia prende il posto del tradizionale alchermes
  • pandoro: potete utilizzare il liquore sia per “bagnare” direttamente in superficie il tipico dolce natalizio oppure anche per impastare una sfiziosa crema aromatizzata con cui farcirlo
  • gelato: ovviamente, il liquore alla liquirizia è ottimo anche per “annaffiare” un gelato a fine pasto

3  COME MOMENTO DI CONVIVIALITA’

Le feste natalizie sono il momento dell’anno in cui rallentiamo dalla frenesìa di tutti i giorni e troviamo quindi il tempo per stare di più con le persone che ci sono care. Non solo è l’occasione per ritrovarsi in famiglia e con i parenti (“Natale con i tuoi”) ma c’è anche più tempo per dedicare un po’ di tempo agli amici.

E’ bello accogliere chi ci viene a trovare offrendo un buon bicchierino di liquore che scalda la gola e ravviva la convivialità di un momento di incontro.

Il liquore alla liquirizia è quindi da tenere sempre a disposizione per mettere a proprio agio tutti coloro che ci verranno a trovare nel periodo natalizio.

4 COME CORDIALE CONTRO IL FREDDO

Per riscaldare il corpo nelle gelide serate dicembrine, il liquore alla liquirizia ci viene in soccorso come cordiale anti-freddo: sia che rientriate a casa intirizziti dal vento invernale, sia per scaldare una serata in cui vi volete gratificare.

Il liquore alla liquirizia è infatti quel liquore di cui prima si apprezza al palato il sapore rotondamente dolce-amaro, e poi si gusta il delizioso calore del distillato che scorre nella gola e riscalda tutto l’organismo con un abbraccio piacevole e tonificante.

5  PER UN REGALO ORIGINALE

Oltre che per gustarlo per sé e con i propri cari, il liquore alla liquirizia può diventare anche un regalo pregiato ed originale, particolarmente apprezzato sia per la qualità della liquirizia Amarelli che per il prestigio del celebre Strega.

Se volete andare sul sicuro con un regalo che incontri il favore del destinatario, non avete quindi da lambiccarvi il cervello: il liquore Amarelli è una soluzione prestigiosa e gustosa allo stesso tempo, in caso anche abbinato alla grappa alla liquirizia nell’apposita confezione regalo.

Se poi volete regalare il liquore alla liquirizia con una soluzione ancora più elaborata, si può scegliere anche la confezione regalo “Liquirizia da bere Duo Liquore + Birra chiara” e “Liquirizia da bere Trio”, che completano le idee regalo di Amarelli con gli altri liquori e spiriti aromatizzati alla liquirizia.

 

10 Nov

TISANA ALLA LIQUIRIZIA: RIMEDIO NATURALE CONTRO LA TOSSE  

 

tisana-alla-liquirizia-100gr-1Radice di liquirizia: quando “tisana” fa rima con “toccasana”

La radice di liquirizia possiede, fra le sue molte proprietà benefiche e terapeutiche, quella di essere un’efficace rimedio completamente naturale contro la tosse e, in particolare, contro la tosse grassa, grazie al fatto che svolge un’azione non solo calmante ma anche un’efficace azione espettorante.

In più, è anche una bevanda di gusto particolarmente gradevole, il che naturalmente non guasta.

Scoprite di seguito in dettaglio perché e come la liquirizia diventa un valido aiuto contro uno dei più diffusi malanni di stagione che ci attendono con l’arrivo dell’inverno ed il relativo abbassamento delle difese immunitarie.

Proprietà della radice di liquirizia contro la tosse

La radice di liquirizia impiegata per la preparazione della tisana contro la tosse esplica una efficace azione sedativa della tosse: questo significa che la liquirizia ha una notevole proprietà calmante rispetto al nocivo influsso del catarro sui bronchi, che porta l’organismo a reagire con il classico riflesso della “tosse”.

La preziosa radice, specialmente quella di Rossano, che è in assoluto la più pregiata al mondo dal punto di vista qualitativo ed organolettico, possiede inoltre una specifica efficacia espettorante, cioè è in grado di favorire l’espulsione dalle vie respiratorie del catarro tipico della tosse grassa.

Un rimedio contro la tosse 100% naturale

Uno dei principali vantaggi di utilizzare contro la tosse una tisana realizzata dall’infuso della radice di liquirizia consiste nel fatto che i tradizionali sedativi e farmaci anti-catarrali possono avere effetti collaterali talvolta anche piuttosto invasivi.

La radice alla liquirizia che sta alla base dei preparati per la tisana invece, contiene solo un ingrediente completamente naturale, senza eccipienti aggiunti (quali ad esempio lo zucchero) e seguendo un processo di lavorazione rigorosamente biologico.

Quando l’efficacia incontra il gusto

Oltre che rimedio potente per calmare la tosse ed espellere il catarro accumulato nei bronchi, la tisana alla liquirizia è per molti motivi anche una bevanda particolarmente piacevole da gustare nel cuore dell’inverno.

In primo luogo, infatti, questo è dovuto al suo particolare aroma dolceamaro, dovuto alle peculiari caratteristiche organolettiche della radice di liquirizia e, in secondo luogo, al fatto che la tisana di liquirizia rappresenta di per sé, bevuta calda nei mesi più freddi dell’anno, una bevanda particolarmente piacevole da sorseggiare, anche senza implicazioni terapeutiche.

Come preparare il rimedio contro la tosse con la radice di liquirizia

Il modo più semplice di preparare una buona tisana alla liquirizia è utilizzare gli appositi preparati ottenuti da un fine sminuzzamento della radice intera.

Basta utilizzare un cucchiaino di radice tritata (pari a circa 2 gr.) per persona, mettendola in infusione in acqua che bolle per circa 3 minuti. Non è necessario aggiungere zucchero, in quanto la tisana di liquirizia è naturalmente dolce, ma si può comunque aggiungere miele sia perché rappresenta una buona combinazione di sapore al palato sia perché incrementa le proprietà lenitive della tosse.

Acquista la tisana alla liquirizia sullo shop online di Amarelli.

 

02 Nov

Il Museo della Liquirizia di Rossano: la storia della liquirizia che “ingolosisce” viaggiatori da tutto il mondo

invasioneamarelli-020515-5

 

Con una media di circa 50.000 visitatori all’anno (ma in costante aumento: solo ad agosto 2016 abbiamo riscontrato un boom di oltre 17.000 visitatori), il nostro Museo della Liquirizia di Rossano, intitolato a Giorgio Amarelli, e posto nella omonima contrada Amarelli, si sta trasformando da “tempio della storia e della cultura della liquirizia” in vera e propria attrazione turistica (già nel 2015 è stato il secondo Museo più visitato della Calabria; fonte: EcodelloJonio.it).

Non a caso è segnalata su Tripadvisor, dove è recensita (ad oggi, ottobre 2016) da ben 450 visitatori da tutto il Mondo: risultato che ci rende orgogliosi di per sé, ma ancora più fieri per il tenore delle recensioni ricevute, dato che su 450, ben 380 sono di livello “Eccellente” o “Molto Buono”.

Famiglie, coppie, gruppi di amici e viaggiatori solitari: fa piacere riscontrare che il Museo della Liquirizia, unico al mondo, è interessante come meta di viaggio per ogni tipo di vacanza.

Ecco perché abbiamo pensato che uno dei modi migliori per parlare del nostro Museo sia lasciare la parola ad una selezione di recensioni dei nostri gentili visitatori, in modo che possiate vedere come ci vedono coloro che sono venuti a trovarci: ciascuno di loro è riuscito a estrapolare qualcuno dei valori per noi fondamentali.

  • “La cultura è gratis”

La visita è gratis. Viene spiegata la storia della Liquirizia e l’attività della fabbrica Amarelli che con l’amore e la passione dei proprietari ha esportato in tutto il mondo una perla della Calabria. Dura circa meno di mezzora, si puo’ anche telefonare e fissare l’incontro in quanto ne fanno piu’ di uno al giorno. Al termine di questo si è ancora di piu’ invogliati ad acquistare i buonissimi prodotti a base di liquirizia, consiglio di acquistare la liquirizia alla viola e all’arancia. I prezzi sono nella media in quanto il prodotto è di qualità e quindi la qualità si paga. Lo consiglio a tutti quelli che visiteranno la zona!

  • “Un salto nella storia del nostro Paese”

La visita a questo museo non è stata solo un’immersione nel mondo della liquirizia, ma anche in un’atmosfera di altri tempi, con la storia di questa famiglia che, ormai da secoli, produce liquirizia e resta radicata sul territorio di origine (a differenza di altre aziende a conduzione famigliare che delocalizzano e poi perdono la loro storia). Gli ambienti del museo, grazie ad un’adeguata operazione di recupero e valorizzazione dell’edificio storico in cui ha sede, sono ben curati e l’esposizione, seppur non di grandi dimensioni, è completa e ricostruisce il passato e il presente della liquirizia Amarelli. Il bar-ristoro vi farà assaggiare dei piccoli e deliziosi coni gelato e gelato-biscotti alla liquirizia, mentre nello spaccio potrete acquistare liquirizia in tutte le salse, di ottima qualità (ne ho comprati diversi tipi). Se vi trovate nei dintorni di Rossano e amate la liquirizia merita sicuramente una visita.

  • “Adatto alle famiglie: interessante anche per i bambini!”

Dopo una breve visita al paesino di Rossano ho visitato con la mia famiglia la fabbrica Amarelli e l’annesso museo della liquirizia!!!! Molto interessante la visita al museo, soprattutto grazie alla sapiente, educata e professionale guida che ci ha accompagnato con pazienza durante la visita catturando l’attenzione anche dei bambini! Da non dimenticare una tappa golosa nel negozietto dove poter acquistare tutti i gustosissimi prodotti a base di liquirizia… Dalle caramelle alla birra alla cioccolata!!!!

  • “Un luogo della memoria”

Ambientazione inaspettata, il Museo rappresenta un baluardo di memoria del territorio. Il personale preparato risponde ad ogni domanda ed approfondimento in tema di liquirizia e non solo, a concludere la visita è impossibile non rifornirsi presso il punto vendita di ogni leccornia a base di liquirizia.
Molto bello il percorso museale, arricchito costantemente, a distanza di tempo si trovano novità da vedere.

Grazie alla Famiglia Amarelli!

  • “Esempio di come si valorizza il territorio”

In Nord Europa è pieno di situazioni simili, vedi per esempio le antiche distillerie scozzesi, dove la visita alla fabbrica si associa ad un museo storico e ad un negozio di vendita dei prodotti. La fabbrica di liquirizia Amarelli è un raro caso di eccellenza nella valorizzazione dei prodotti e del territorio locali. Bravi… Visita interessante, curata nei minimi particolari. Liquirizia deliziosa. Ingresso gratuito

  • “Quante curiosità sulla liquirizia”

Visita gratuita con guida (necessaria la prenotazione). Abbiamo imparato tutto sulla lavorazione della liquirizia e sulle innovazioni introdotte negli anni, grazie alla nostra brava guida Cinzia. Degustazione dei prodotti al market, caffè alla liquirizia (nel bar a pagamento). Moltissimi prodotti curiosi (dentifricio, profumo, shampoo, birra…). Da poco tempo è possibile ordinare da internet perché l’azienda ha una gestione storica ma attenta alle esigenze dei consumatori e al progresso.

Fantastica gomma della Pirelli interamente fatta di liquirizia in occasione dell’expo del Giappone. Consiglio un’oretta interessante al museo.

  • “Amarelli, il Willy Wonka della Calabria!”

È un’attrazione che vale veramente la pena visitare se si passa da queste parti…È possibile visitare sia il museo della fabbrica, dove sono presenti tutti i vecchi macchinari con cui si lavorava la liquirizia e i vari premi che la fabbrica ha ottenuto, sia la fabbrica stessa. La visita al museo è un po’ frettolosa, tuttavia soddisfacente! Visitando la fabbrica ci si sente un po’ come i bambini del famoso libro/film “la fabbrica di cioccolato!”

Ciascuno dei nostri visitatori è riuscito a cogliere un aspetto specifico della nostra attività, e ci gratifica enormemente avere da loro un riscontro così positivo, che compensa ampiamente la dedizione e la passione con la quale ci impegnamo tutti i giorni.

Nel ringraziare tutti coloro che ci sono venuti a trovare, ci piace concludere con la citazione di un nostro visitatore di San Francisco, che riassume tutto ciò per cui lavoriamo, cioè la creazione di una liquirizia “unica al mondo” (nostra traduzione):

“Non pensavo neanche che mi piacesse la liquirizia, finchè non ho provato quella Amarelli.”

Se vi interessa visitalo, il Museo della Liquirizia si trova a Rossano in Contrada Amarelli – SS 106.

Se invece non potete più aspettare per provare subito i prodotti alla liquirizia Amarelli, potete visitare il nostro shop online.